iOS 12 Apple Logo

Si sta avvicinando l’uscita di iOS 12.

In verità non ho avuto modo di provarlo nella versione beta, quindi sono in attesa trepidante come tutti voi. Vorrei fare un riepilogo di quelle che sono le notizie trapelate e l’esperienza degli utenti che hanno provato la Beta, in modo da arrivare preparati all’update ^^

Presentato ufficialmente a Giugno durante il WWDC del 2018, iOS 12 si fa attendere come una major release che punta sulle prestazioni e sulle funzionalità. Il tutto basato prepotentemente sulla realtà aumentata.

La stessa Apple ha chiarito come iOS 12 sarà disponibile per molti iDevice, anche datati come iPhone 5s. Uno dei punti chiave della presentazione infatti è la diffusione capillare ed estesa del suo nuovo SO, basandosi sopratutto sui fatti, che rivelano una diffusione di iOS 11 sull’81% dei dispositivi, contro un 6% di Android Oreo. iOS non soffre della frammentazione che accompagna da sempre Android, e questo non significa solo una distribuzione più omogenea, ma è sinonimo di un supporto nettamente più lungo. Nessun produttore Android, nemmeno la stessa Google, offre una simile longevità. Parlando poi di longevità, non è da dimenticare che sostituire la batteria su un iPhone, dal prossimo anno in poi costerà 49 euro (89 per i modelli “vintage”).

Prestazioni incrementali iOS 12diffusione iOS 11 apple

 

 

 

 

 

 

Ulteriore punto chiave della presentazione lo rappresenta il fattore prestazioni. Durante la conferenza il vice presidente della divisione Software, ha affermato che persino un dispositivo come iPhone 6 Plus, grazie all’aggiornamento, potrà beneficiare di un boost prestazionale non indifferente. Si parla infatti di un aumento di prestazioni dell’ordine del 40% per l’avvio delle app, un 50% nell’attivazione della tastiera e un 70% nella navigazione delle fotografie.

Tutto grazie ad un migliorato sistema di gestione della CPU. In questo modo si potrà sfruttare al meglio l’hardware dei nostri MelaFonini. Una delle peculiarità di iOS e macOS, come tutti sappiamo infatti, risiede nell’avere un S.O. cucito a perfezione intorno all’hardware disponibile.

ARKit su iPhone X Apple

iOS 12 porta con se anche ARKit 2, fornendo agli sviluppatori nuovi strumenti basasti sulla realtà aumentata.
Tra questi la possibilità di rivelare oggetti 3D, implementando tali funzioni anche all’interno di App di sistema, come Safari o Messaggi.

Novità imprevista ma al contempo molto carina, l’introduzione dell’app Measure, in grado di misurare letteralmente gli oggetti inquadrati dalla fotocamera posteriore.

Con questa release Apple è intervenuta anche sul sistema delle notifiche, permettendo una consultazione più agevole. Migliora anche FaceTime che supporterà nuove funzioni e la possibilità di creare conversazioni fino ad un totale di 32 utenti!!

Apple logo SiriApple logo FaceTime

 

Da sottolineare la funzione Screen Time e Shourtcut.
La prima, atta ad indicarci una panoramica sul tempo di utilizzo di una determinata app. Un concetto molto simile a quello del “benessere digitale” introdotto da Android P. La seconda invece ci permetterà di automatizzare determinati processi attraverso delle azioni rapide.

 

Non mancano i miglioramenti a Siti e all’app proprietaria Foto.

Ci sono poi piccole novità, ma da non sottovalutare. Ci sarà la possibilità di registrare più volti su FaceID, più informazioni sulla batteria, aggiornamento automatico del sistema operativo, Siri che accende la torcia (:D), nuove gesture e nuove opzioni per la schermata di blocco.

Come ultima cosa, ma non per importanza, iOS 12 spegne la porta usb dopo un ora di inattività. Per alcuni potrebbe essere una notizia di poco conto, ma sul fronte sicurezza è un ottima, ottimissima cosa.

Che dire…aspettando iOS 12, vi auguro una buona giornata!

super pietro haze firma

 

 

Condividi sui tuoi social preferiti

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *