Benvenuti nella nuova rubrica targata iDevice Blog, come si può intuire dal titolo, inizieremo un percorso che ci porterà, nel modo più semplice possibile, ad un primo approccio con Xcode e con Swift. Ma cosa sono Xcode e swift?? Il primo è un software potentissimo e piuttosto pesante, che permette la stesura di codice e quindi lo sviluppo di applicazioni per iOS, macOS, tvOS e watchOS; in gergo IDE (Integrated Development Environment) ossia Ambiente di Sviluppo Integrato; il secondo (Swift) è il linguaggio di programmazione sviluppato da Apple sulla base di ObjectiveC, che ci da gli strumenti per scrivere il codice sorgente del nostro progetto.

Partiamo dal presupposto che Xcode sia installato sul vostro mac, se cosí non fosse potete installarlo dal pulsante in basso

Bene, installato Xcode, possiamo partire!! Aprite Xcode e selezionate Get Started With a Playground ed iniziamo a scrivere il nostro codice in Swift come nel video quà sotto.

Vediamo di spiegare un po cosa abbiamo fatto nel video sopra:

La prima riga, che inizia con due slash// Corso iOS iDevice Blog è un commento, perciò non verrà eseguita dal programma, qualsiasi riga che inizi con due slash // o con slash ed un asterisco /*viene interpretata come commento perciò non eseguita, con la differenza che il secondo esempio /*può essere usato per commentare righe multiple perciò va sempre chiuso con */, perciò avremo
/* nosto commento
Ancora un commento
poi ancora un altro commento
*/

Passiamo ora alla prima riga di codice in Swift, la variabile, lo dice la parola stessa, è un dato che può variare a seconda delle necessità e può essere un numero, una stringa o un valore booleano (true/false). Per dichiarare una variabile si utilizza la parola var seguita dal nome che gli vogliamo dare ed il valore da assegnare alla stessa
var eta = 39
il simbolo = differentemente a quello a cui siamo abituati in algebra, sta ad indicare che la variabile “eta” assume il valore “39”; Come avrete sicuramente notato, sulla colonna di destra del playground compaiono i valori che noi assegnamo con il nostro codice, mentre nella console in basso viene visualizzato il risultato del compilatore. Per stampare a video il risultato della nostra variabile, quindi dal compilatore nella console, in swift si utilizza
print(eta)
Se invece vogliamo cambiare il valore della variabile, dobbiamo andare a richiamarla in questo modo
eta = 40
se ora andiamo ad inserire nuovamente il codice
print(eta)
vedremo che il compilatore stamperà a video il nuovo valore della variabile, cioè 40. Vediamo ora un altro esempio(sempre andando in ordine con il video), supponiamo che vogliamo assegnare alla variabile il valore “40.5” quindi
eta = 40.5
N.B. Non va utilizzata la virgola ma il punto. Vedrete che Xcode ci dara un errore perchè se alla variabile è stato assegnato come valore un numero intero(Int), non potrà essergli assegnato un valore a virgola flottante (Double) perciò ci chiederà un fix per questo tipo di errore, fix che può essere effettuato automaticamente da Xcode pemendo sul pulsante rosso con punto bianco che precede il messaggio di errore, avremo quindi:
eta = Int(40.5)
Quindi se andremo a stampare a video il valore sarà sempre 40, dove Int sta per “Integer”, ossia numero intero, perciò Int indica al compilatore che nonostante il valore dichiarato sia 40.5 cioè un numero a virgola flottante, il valore della variabile è di tipo Int quindi intero (40)andando cosí a fixare l’errore. L’esempio successivo si riferisce ad una variabile di tipo String, quindi una sequenza di caratteri alfanumerici.
var mioNome = "Gavino"
Tutto ciò che sta all’interno della stringa deve essere tra le due virgolette, in caso contrario xcode ci darà un messaggio di errore come potrete vedere nel video. Come per le precedenti righe di codice, per stampare a video (quindi nella console) quello che abbiamo scritto sotto forma di codice, si utilizza il comando
print(mioNome)
Anche in questo caso, se vogliamo vedere di quale tipo sia la nostra variabile, basta inserire il codice
type(of: mioNome) il risultato sarà String
dove al posto di “mioNome” ci andrà, ovviamente, il nome della vostra variabile.

Passiamo ora alle Costanti

Diamo un occhiata al breve video sotto e poi lo commenteremo come abbiamo fatto nel video precedente.

Come accennato nel paragrafo dedicato alle variabili, il commento prima di ogni funzione è fondamentale, più avanti vedremo perchè, concentriamoci però sul video, in questo caso ho inserito entrambi i metodi di commento, ossia con // per riga singola e /**/ per righe multiple.
La sintassi delle costanti è pressochè identica a quella delle variabili, con la sola differenza della parola chiave (Keyword, inizieremo anche a vedere e scrivere alcune parti in inglese, poichè quest’ultima è la lingua ufficiale da utilizzare, oltretutto Xcode è disponibile solamente in inglese!) che non sarà più var bensí let.
Nella prima riga ho scritto:
let annoNascita = 1979
questa costante è di tipo Int, “1979” è un numero intero, e non può variare (l’anno di nascita non varia!) mentre come abbiamo visto pocanzi, la variabile “eta” può variare (la nostra età cambia ogni anno, mentre la data di nascita è sempre la stessa)infatti se noi andremo a tentare di modificarla scrivendo
annoNascita = 1980
xcode visualizzerà un messaggio di errore poichè la costante “annoNascita” alla quale è stato assegnato il valore “1979” non può essere modificata con un altro valore. Il secondo esempio è invece una costante di tipo String, una stringa di caratteri alfanumerici, perciò va inserita tra i due apici “” esattamente come accade per le variabili:
let dataNascita = "04/12/1979"
Per stampare a video il nostro codice il comando è sempre lo stesso, lo ricordate???
print(dataNascita)
notate come Xcode attraverso una finestra popup ci suggerisce e/o ci mostra cosa possiamo inserire sulla riga che stiamo scrivendo.

Ho cercato di scrivere nel modo più semplice possibile, questo nostro viaggio alla scoperta di swift avrà cadenza settimanale, questo primo articolo è ovviamente una prima infarinatura, nei prossimi appuntamenti andremo a vedere nel dettaglio i tipi di variabili e costanti ed i tipi di dati che potremo inserire al loro interno.

Se qualcuno dei lettori avesse dei suggerimenti per poter migliorare la stesura degli articoli in modo tale da renderli più semplici e comprensibili a tutti, scrivetelo nei commenti oppure sul nostro gruppo Facebook:

Apple Forum Italy

Da non perdere su iDevice Blog:

Condividi sui tuoi social preferiti

64v1n79

Programmatore freelance, da sempre appassionato di tecnologia e informatica.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *