Che Huawei avesse un piano secondario, era scontato. In questo mondo milionario, non ci sono mai colpi di scena così grandi, perlomeno per le società interessate. Per noi comuni mortali invece è tutta un’altra cosa.

Se vi siete persi gli articoli precedenti, ve li linko qui di seguito: Google blocca la licenza di Huawei e Proroga di 3 mesi per i servizi

La notizia è stata confermata dal CEO dell’Azienda, che specifica come sia tutto ancora in fase di definizione, ma sembrerebbe che Huawei stia valutando di fare un accordo con il market alternativo Aptoide. Se da un lato esiste un Sistema Operativo di backup, il problema vero è la creazione di un ecosistema compatibile con tanto di applicazioni e servizi a disposizione, alla pari di quelli che offre Google.

Integrazione

Play Store è uno store di proprietà di Big G. questo però, essendo Android un sistema operativo su base open source, come saprete già la libertà d’uso di certo è l’unica cosa che non manca. Questo si traduce nella possibilità di scaricare le vostre App preferite da chiunque le metta a disposizione. Così sono nati gli Store alternativi. Certo, questo implica questione importanti legate alla sicurezza, in quello ufficiale sono nel 2018 sono state rilevate migliaia di applicazioni malevole o invasive, passando inosservate persino a Google. Immaginate uno store alternativo? ^_^

aptoide_iDeviceBlog_SuperPietroHaze

Aptoide è uno dei mercati più famosi e uno tra i più importanti. Conta 900mila applicazioni ha sede in Portogallo e collabora già con altri produttori cinesi. Le possibilità che potrebbero aprirsi con una collaborazione tra le due Aziende sono due, per ora:

  • Integrazione di Aptoide nei dispositivi Huawei. Questo significa un Aptoide invece che un Play Store
  • Riversare il contenuto di Aptoide nell’App Gallery (lo Store di Huawei già esistente)

Se vi è piaciuto l’articolo, spero possano risultare altrettanto interessanti
i link delle nostre Rubriche:

iDevice_SuperPietroHaze_Firma_IDB

Condividi sui tuoi social preferiti

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *