Apple watchOS e tvOS

L’attesissima WWDC 2019 ha introdotto una miriade di novità, alcune che ci aspettavamo, altre no (vedi iPadOS)

Sul fronte Apple Watch e Apple TV qualche news era trapelata. Mettendo da parte iOS 13, in questo articolo parliamo di quei Device che sono considerati il Top di categoria: Watch e AppleTV.

tvOS

Per quanto riguarda la nostra (perlomeno mia) amata Apple TV, le novità sono un anticipazione di quello che il futuro ha in serbo per noi. Principalmente durante la WWDC sono state presentate due fondamentali novità:

  • Account multiutente
  • Compatibilità controller
Account

Finalement ci sarà la possibilità, come è giusto che sia, di avere più account (come avviene per Netflix) in modo che ogni membro della famiglia possa accedere alla propria Home in base alle preferenze di ciascuno. Siamo di fronte ad un imponente restyling grafico dell’interfaccia utente, adattato finalmente ad un utilizzo su grande schermo, come è giusto che sia dato il dispositivo in questione. Chi di noi collega la propria Apple TV su un monitor?

Il tutto è stato incentrato anche in base al nuovo Apple TV+, il servizio di streaming firmato Apple che arriverà in autunno. Durante la conferenza Tim Cook ha mostrato il trailer di quella che sarà la prima serie TV originale Apple, dimostrando di fatto l’intenzione del colosso di entrare sempre di più nel mondo dell’intrattenimento casalingo.

Ovviamente l’azienda di Cupertino ha lasciato inalterato quello che è lo “stile” della propria veste grafica, senza però rivoluzionare il Sistema Operativo in uso sulla Apple TV.

tvOS_iDeviceBlog_SuperPietroHaze
watchOS

Importanti novità anche per il settore Watch, di cui Apple detiene il primato e questo è un dato di fatto.

Al di là delle Watch face, la novità principale si concentra su Apple Store. La volontà di rendere il proprio smart Watch indipendente da iOS (e quindi da iPhone) è sempre più delineata.

Durante il WWDC è stato presentato il nuovo watchOS, ormai giunto alla versione 6, che ospiterà al proprio interno l’App Store.

Da ora quindi sarà possibile scaricare le applicazioni dedicate allo smartwatch direttamente dall’Apple Watch, senza dover utilizzare il proprio iPhone.

Inoltre, Apple ha introdotto la funzionalità di tracciamento del ciclo mestruale, Audiolibri, Note Vocali e calcolatrice. Gli smartwatch di Cupertino diventeranno sempre più indipendenti.

Oltre ad aggiungere nuovi suoni, è stato migliorato anche il settore “sport e salute”, rendendo automatico l’apprendimento sui progressi durante l’attività fisica.

Non ci resta che provarlo, non credete?

Se vi è piaciuto l’articolo, spero possano risultare altrettanto interessanti
i link delle nostre Rubriche:

iDevice_SuperPietroHaze_Firma_IDB

Condividi sui tuoi social preferiti

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *