L’organizzazione formata dalle più importanti società IT, la Wi-Fi Alliance, che si occupa degli standard per la banda larga senza fili, ha annunciato che i dispositivi Wi-Fi 6 saranno etichettati con la nomenclatura WiFi 6E.

Il nome questione serve a distinguere i dispositivi WiFi 5, quindi 802.11 ac e ax da quelli in grado di utilizzare la banda dei 6Ghz.

il Wi-Fi 6E offre canali più ampi, da 80 a 160mhz contro il massimo di 40mhz per i 5Ghz. La possibilità di avere canali più ampi, è ideale per supportare un numero sempre crescente di dispositivi connessi, gestire applicazioni in Multithreading, gestire applicazioni che richiedono elevata banda come lo streaming video in alta definizione, videogiochi e Realtà Virtuale.

wifi idevice blog superpietrohaze logo

E’ possibile fornire blocchi di spettro contigui per ospitare 14 canali aggiuntivi da 80 mhz e 7 canali aggiuntivi da 160 mhz per la trasmissione di dati ad alta larghezza di banda.

La WiFi Alliance dichiara che sta introducendo il Wi-Fi 6E ora per garantire che l’industria si allinei sulla terminologia comune, consentendo agli utenti Wi-Fi di identificare i dispositivi che supportano il funzionamento a 6 GHz quando lo spettro sarà disponibile.

Bisognerà ricordare quindi che il WiFi 6 Standard non supporta i 6Ghz, mentre il WiFi 6E si.

I primi dispositivi con questa indicazione verranno presentati entro il 2020 e per la commercializzazione dovremmo aspettare probabilmente il 2021.

Home iDeviceBlog

Se vi è piaciuto l’articolo, spero possano risultare altrettanto interessanti
i link delle nostre Rubriche:

iDevice_SuperPietroHaze_Firma_IDB

Condividi sui tuoi social preferiti

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *